Requisiti di ammissione

Articolo 5 – Requisiti per l’ammissione e modalità di verifica

1. Per l’ammissione alla Laurea Magistrale in Metodi Statistici e Data Analytics è richiesto il possesso

congiunto dei seguenti requisiti curriculari:

a) avere conseguito la laurea in una delle seguenti classi: L-08 (Ingegneria dell’Informazione), L-09

(Ingegneria Industriale), L-18 (Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale), L-33 (Scienze

Economiche), L-35 (Scienze Matematiche), L-41 (Statistica) ex DM 270/2004; classi 8 (Ingegneria

Civile e Ambientale), 9 (Ingegneria dell’Informazione), 17 (Scienze dell’Economia e della Gestione

Aziendale), 28 (Scienze economiche), 32 (Scienze Matematiche), 37 (Scienze Statistiche) ex DM

509/1999. In alternativa, aver conseguito una laurea specialistica o una laurea magistrale o una

laurea del previgente ordinamento quadriennale in ambito economico o statistico;

b) aver acquisito almeno: 16 CFU nei SSD SECS-S/01-S/02-S/03-S/04-S/05-MAT/06-SECS-P/05;

c) conoscenza della lingua inglese a livello almeno B1, per un numero di CFU non inferiore a 3.

d) adeguata capacità di utilizzo dei principali strumenti informatici (elaborazione testi e utilizzo di

fogli elettronici di calcolo) per un numero di crediti non inferiore a 3.

2. Per i/le laureati/e in possesso di un titolo di studio diverso da quelli di cui al precedente punto a)

sono richiesti i seguenti requisiti curriculari:

a) una votazione di laurea non inferiore a 100/110;

b) conoscenza della lingua inglese almeno a livello B1;

c) adeguata capacità di utilizzo dei principali strumenti informatici (elaborazione testi e utilizzo di

fogli elettronici di calcolo);

d) aver acquisito almeno: 16 CFU nei SSD SECS-S/01-S/02-S/03-S/04-S/05-S/06; 8 CFU nei SSD

MAT/01-02-03-04-05-06-07-08-09; 16 CFU nei SSD SECS-P/01-02-03-04-05-06; 8 CFU nei SSD INF/01

e ING-INF/05; 24 CFU nei SSD SPS/03-04-07; 3 CFU nel SSD L-LIN/12.

3. La conoscenza della lingua inglese a livello B1 e le competenze informatiche non richiedono una

certificazione formale e vengono date per acquisite, fermo restando che esse rappresentano

prerequisiti necessari di tutte le attività formative della Laurea Magistrale in MSDA.

4. I crediti negli specifici SSD previsti come requisiti curriculari (commi 1b e 2d) devono essere

acquisiti prima dell’iscrizione. I/Le laureati/e di corsi di studio in difetto di tali requisiti curriculari

possono acquisirli mediante la frequenza e il superamento di singoli insegnamenti offerti

dall’Università di Siena o da altri Atenei. Non saranno riconosciuti CFU conseguiti presso Università

telematiche.

5. Per i/le laureati/e provenienti da Università estere per e i/le Dottori/Dottoresse di ricerca,

l’adeguatezza dei requisiti curriculari verrà valutata caso per caso dal Comitato per la Didattica,

tenuto conto della coerenza dei programmi svolti nelle diverse aree disciplinari con le basi formative

ritenute necessarie per la formazione avanzata offerta dal corso di studi, nonché delle conoscenze

linguistiche.

6. Le modalità di verifica dei requisiti curriculari ai fini dell’ammissione saranno definite

annualmente nell’avviso di ammissione al corso.

7. Non sono soggetti a verifica dei requisiti curriculari i/le laureati/e dei seguenti corsi di studio

dell’Ateneo, il cui ordinamento didattico già prevede tutti i requisiti di cui all’art. 5, comma 1:

- Scienze Economiche e Bancarie (L-33 Classe delle Lauree in Scienze Economiche post D.M.

270/2004);

- Economia e Commercio (L-18 Classe delle Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale post

D.M. 270/2004).

Articolo 6- Prova di verifica della preparazione personale dello/a studente/essa

1. La prova di verifica della preparazione personale si svolge mediante un colloquio. I criteri di

valutazione della prova saranno definiti annualmente dalla Commissione esaminatrice nominata dal

DEPS, su proposta del Comitato per la Didattica di MSDA, e saranno resi noti tempestivamente

nell’avviso di ammissione. L’avviso di ammissione conterrà altresì il dettaglio degli argomenti su cui

verterà la prova e l’indicazione dei testi suggeriti per la preparazione.

2. La prova potrà tenersi in una o più sessioni. Qualora sia prevista più di una sessione, coloro che

non siano stati ammessi alla prima possono ripresentarsi a quella successiva.

3. Alla prova possono partecipare laureati/e dei corsi di studio appartenenti alle classi previste al

precedente art. 5, comma 1, e laureandi/e dei corsi di studio appartenenti alle classi previste al

precedente art. 5, comma 1, che abbiano acquisito, alla data della prova, almeno 120 CFU

complessivi e fra questi tutti quelli di cui al precedente art. 5, commi 1b, 1c, 1d.

4. I/Le laureandi/e che abbiano superato la prova di verifica verranno ammessi con riserva e

potranno iscriversi a condizione che conseguano il titolo di studio entro i termini previsti per la

chiusura delle iscrizioni.

5. Le modalità di verifica della preparazione personale dei/delle laureati/e provenienti da Università

estere in possesso dei requisiti curriculari verificati a norma di quanto previsto dall’art. 5, comma 5,

saranno definite di volta in volta dal Comitato per la Didattica.

Articolo 7 - Ammissione diretta

1. Sono esonerati dalla prova di verifica, in quanto riconosciuti già in possesso della preparazione

personale richiesta, i/le laureati/e in possesso dei requisiti curriculari di cui all’art. 5, comma 1, che

abbiano conseguito il titolo di studio con una votazione di laurea non inferiore a 95/110, o che, pur

avendo riportato una votazione di laurea inferiore, abbiano conseguito con una votazione media

ponderata di 26/30 nei CFU previsti nel loro piano di studi per i seguenti SSD: SECS-S/01-S/02-S/03-

S/04-S/05-MAT/06-SECS-P/05

2. Saranno altresì esonerati dalla prova, in quanto riconosciuti in possesso della preparazione

personale richiesta, i/le laureandi/e che, pur avendo titolo a parteciparvi a norma di quanto previsto

dall’art. 6, comma 3, alla data della prova abbiano già superato con una votazione media ponderata

non inferiore a 26/30 tutti gli insegnamenti previsti nel loro piano di studi nei SSD: SECS-S/01-S/02-

S/03-S/04-S/05-MAT/06-SECS-P/05. In mancanza di tale requisito, i/le laureandi/e che prevedano di

laurearsi entro il termine di chiusura delle iscrizioni potranno scegliere se sostenere la prova, fermo

restando che, indipendentemente dall’esito della stessa, verranno ammessi di diritto qualora la

votazione di laurea conseguita entro i termini risulti non inferiore a 95/110.

3. Le condizioni per l’ammissione diretta di laureati/e provenienti da Università estere saranno

definite di volta in volta dal Comitato per la Didattica.

Modalità di verifica dei requisiti curriculari per l'a.a. 2023/24

La prova di ammissione sarà basata su un colloquio finalizzato a verificare la preparazione del candidato negli argomenti introduttivi della statistica, ovvero elementi di statistica descrittiva, elementi di calcolo delle probabilità ed elementi di statistica inferenziale. La preparazione può essere effettuata sul testo: Borra, S. e Di Ciaccio, A. (2014), Statistica, terza edizione, McGraw- Hill.

Date e commissione delle prove di verifica dei requisiti curriculari per l'a.a. 2024/25

Martedì 11 Giugno  ore 12.00

Giovedì 19 settembre ore 12.00

Giovedì 17 ottobre  ore 12.00

Giovedì 14 novembre  ore 12.00

Giovedì 12 dicembre ore 12.00

Giovedì 16 gennaio 2025 ore 12.00

La commissione è composta dai Prof. Gianni Betti, Prof. Lucio Barabesi  e Prof.ssa Marzia Marcheselli.

Docente responsabile ammissione : Prof. Gianni Betti